E3 2013: Mirror's Edge (2)

Reboot o non reboot?





Si lo so, neanche io ci volevo credere...almeno finché non è stato mostrato attraverso un breve (ma intenso) trailer proprio alla fine della conferenza Electronic Arts. Una vera sorpresa con annuncio spettacolare, quando ormai dopo ben 5 anni nessuno più (perlomeno io) si aspettava un seguito delle avventure della runner Faith.

"Seguito".
E' proprio qui che casca l'asino, perché se da una parte quando è partito il trailer stavo godendo come un bambino (sensazione protrattasi poi per le ore successive), dall'altra proprio oggi sono venuto a sapere di una notizia semi-ufficiale che dà questo Mirror's Edge 2 come reboot dell'originale, una cosa che, oltre a non avere nessun senso, rischierebbe di rovinare tutto quello che era già stato creato con il primo episodio.
D'altronde però alcuni elementi mi avevano già lasciato intuire qualcosa, in primis il "2" del titolo che non compariva da nessuna parte nel trailer, e per finire il trailer stesso che dava la sensazione di qualcosa di "nuovo" e non di un sequel diretto.
Sinceramente non so se ridere o piangere perché ripeto, fare un reboot dopo un solo episodio è una cosa a dir poco ridicola. Inoltre capisco che sono pur passati 5 anni, ma non vedo come possano dimenticare gli eventi del primo Mirror's Edge, specialmente se si considera che il finale non conclude del tutto, cosa che viene ulteriormente accentuata da ciò che possiamo sentire durante i titoli di coda.

Che questo termine "reboot" sia stato usato in modo improprio dalle testate giornalistiche che hanno riportato la notizia?
Possibile, ma in ogni caso un fondo di verità c'è sicuramente. Io spero solo che non ripartano COMPLETAMENTE da zero, perché stonerebbe non poco facendo divenire il tutto incoerente, per via anche dei personaggi che erano stati introdotti e che erano legati a doppio filo con la trama del primo capitolo, che ripeto ancora una volta, è tuttora conclusa a metà.
Mah, come sempre solo il tempo potrà svelare questo "mistero", e di tempo ce ne manca ancora: la DICE (la software house sviluppatrice di Mirror's Edge) ha affermato che il progetto è ancora in una fase abbastanza embrionale, e di fatto le uniche certezze per ora sono l'utilizzo dell'Engine proprietario "Frostbite 3", la fedeltà al capitolo originale (per quanto riguarda lo stile grafico e il gameplay caratteristici) e la presenza della protagonista Faith, ovviamente.
Per cui che dire, da una parte sto godendo come un bambino, dall'altra ho molto timore per la questione del "reboot", per cui non resta che attendere ulteriori informazioni, direttamente da DICE.
L'attesa sarà lunga e straziante come al solito, perché se ho fatto bene i calcoli prevedo (e temo) una uscita non prima di fine 2014/inizio 2015.


Ma parliamo un pò del trailer (che vi consiglio di guardare in ogni caso).
Nonostante la sua brevità, la partenza dello stesso quasi in medias res e il livello di attesa che si era creato finora hanno fatto si che l'annuncio ufficiale riuscisse a "colpire" e a "lasciare il segno" con un trailer breve ma mozzafiato, realizzato egregiamente.
Da quel poco che viene mostrato si riesce a notare la incredibile resa visiva offerta dal Frostbite 3 (stesso Engine di Battlefield 4) segno che, quella che i consolari chiamano "nuova generazione", è appena cominciata. A stupire è soprattutto il livello di dettaglio e la presenza di tanti elementi realizzati in maniera incredibile, primo tra tutti il vetro che va in frantumi.
Oltretutto, se sul versante prettamente grafico promette di stupire (molto più di quanto fece l'Unreal Engine 3 che allora era già un pò obsoleto) altrettanto si può dire del gameplay, e noto con grande gioia che questo comparto non è stato snaturato completamente, ma anzi, si è scelto di rimanere fedeli al primo Mirror's Edge sia per quanto riguarda il Parkour sia per quanto riguarda il corpo a corpo che -tra parentesi- si nota come sia stato ulteriormente migliorato.
Dal trailer si intuisce anche che verrà dato molto spazio alla "Runner" e alla sua storia, e devo dire che a me che ho per tanti motivi una certa predilezione per le "eroine" (si devo ammetterlo) e che ho apprezzato davvero molto il personaggio di Faith Connors, non può che farmi piacere.


In ogni caso quindi, comunque andrà a finire questa storia del reboot, l'importante è che finalmente -dopo aver aspettato anni- potrò impersonare nuovamente la runner e ritornare sul "bordo dello specchio", nel futuro distopico di Mirror's Edge.

Bentornata, Faith.

Commenti

  1. Bentornata davvero! Ma EA, se da una parte stupisce con un annuncio che va controcorrente rispetto al danaro facile all'uscita, dall'altra non si smentisce con questa cosa ridicola del reboot. L'importante è che uno dei brand più interessanti di questa generazione non sia stato accantonato per sempre!

    RispondiElimina

Posta un commento