Un (vostro) piccolo parere...


Sapete, in questi giorni ho avuto modo di pensare. Pensavo ad alcune prossime recensioni e nel frattempo rileggevo le precedenti.
In quel momento -come spesso mi accade- ho avuto una delle "epiphany" descritte da Joyce. Mi sono come reso conto che, per qualche motivo, stavo sbagliando...o meglio, non stavo facendo le cose come inizialmente avevo pensato di realizzare/impostare.

Il succo della questione riguarda esclusivamente le recensioni dove utilizzo le sezioni (per esempio in quelle legate ai videogiochi: trama, personaggi, ecc). Questa struttura, se da una parte permette di dare giudizi singoli (voti) e di essere più selettivo e specifico senza scadere nel generale rischiando di impastare tutto e non far capire un bel niente, dall'altra di fatto spezza ogni singolo aspetto/parametro dell'opera trattata rendendo il tutto più descrittivo che soggettivo o personale.

Io non sono una macchina. Il perfezionismo e il perfettismo che mi perseguitano ormai da anni e che tento invano di raggiungere tendono a farmi strutturare molte cose (non solo le recensioni) sempre in questo modo, in maniera schematica e abbastanza meccanica...chiamatele una mania o un "disturbo" se volete. Per questo motivo, per ovviare a questo problema, ho cercato di dire in ognuna di queste sezioni un mio parere senza limitarmi solamente a descriverle.
Il punto è: ci sono riuscito? Quanto ci sono riuscito?

Da una parte vorrei descrivere per sviscerare ogni singolo aspetto, dall'altra però mi sembra che ad ogni recensione la parte soggettiva vada scemando sempre di più. Dosare due aspetti diversi in un solo articolo strutturato per giunta in maniera schematica fa inevitabilmente pendere ogni volta la bilancia verso il primo caso.
Ora, dato che non ho la benché minima intenzione di cancellare tutto ciò che ho scritto finora (non sono così masochista, anche se potrebbe sembrare) quello che mi serve è un'idea, che sia abbastanza originale e non riciclata da qualche parte.


Le ipotesi finora sono solamente due:
- Oltre alle cose sparse qua e là nelle recensioni, inserisco un paragrafo strettamente soggettivo
- (Ipotesi per adesso migliore) Le recensioni vere e proprie continueranno ad essere come sono sempre state, ma creerò articoli a parte non classificati come "recensioni", seppur associati, che parlano di qualche argomento legato a quell'opera che mi ha particolarmente colpito, un pò simili agli "speciali" (nome peraltro usato già da diversi siti) a cui avevo pensato tempo fa e di cui ne ho pubblicato solamente uno finora, ma con un concetto ben diverso stavolta.

Per quanto la decisione alla fine sarà mia e mia soltanto, mi piacerebbe comunque avere un parere anche da parte vostra, sia riguardo le recensioni già pubblicate, sia riguardo un modo per realizzare ciò che ho detto sopra.
Per farla breve, qualsiasi idea, consiglio, parere o che dir si voglia è ben accetto. Vi ringrazio in anticipo.


N.B: da questa cosa sono escluse le recensioni legate a oggetti di informatica o tecnologia con cui le recensioni descrittive ben si sposano.

Commenti

  1. Ti dico la mia: le tue recensioni mi piacciono molto, anzi le trovo sempre migliori con il passare del tempo. La soggettività delle tue opinioni non è mai stata in dubbio penso, mi sembra che tu abbia sempre espresso in modo abbastanza chiaro il tuo punto di vista.

    Però se pensi di dover approfondire perché ne senti la necessità, ben venga la seconda ipotesi a mio avviso: mi sembra migliore dal punto di vista del non rendere troppo "pesante" l'articolo principale.

    Vabbé che forse non sono la persona più adatta per dirlo, mai fatte recensioni: solo opinioni buttate lì di getto! :)

    RispondiElimina

Posta un commento